"VOGLIAMO RICONQUISTARE L'ITALIA E LO FAREMO ATTRAVERSO I GIOVANI"

Il Resto del Carlino

26 Novembre 2015

"VOGLIAMO RICONQUISTARE L'ITALIA E LO FAREMO ATTRAVERSO I GIOVANI"

I progetti delle Marche sul mercato interno. Ottimi risultati all’estero 

immagine

 

NON SOLO il rinomato Verdicchio, ma anche il Rosso Conero con il suo colore rubino e violaceo, e il sentore di ciliegia selvatica, oppure il Bianchello del Metauro, un bianco facile che nelle sue espressioni migliori può mettere in luce una sottile personalità. I vini marchigiani - di cui fanno parte anche i Doc dei colli maceratesi come il ‘Ribona’-, dopo aver ‘conquistato’ il mondo, vogliono recuperare anche il mercato interno. Il direttore dell’istituto marchigiano della tutela dei vini, Alberto Mazzoni, punta sui giovani: «C’è un ritorno da parte delle nuove generazioni alla conoscenza - sottolinea -. Vogliono sapere la provenienza dei vini e interfacciarsi con le aziende. I giovani oggi sono molto attenti ai cambiamenti alimentari. Attraverso di loro vogliamo recuperare un mercato interno che ha sofferto la crisi e di conseguenza una diminuzione dei consumi. Attualmente l’italiano medio sta sotto i 40 litri procapite all’anno. Per promuovere i nostri vini stiamo per lanciare in dicembre una nuova campagna promozionale che avrà come testimonial la campionessa di scherma Elisa Di Francisca. Senza contare una forte comunicazione sui social e sui web proprio per intercettare il pubblico giovane che ricerca sempre di più la stagionalità dei prodotti e vuole conoscerne la storia».

L’ENOTURISMO come volano di promozione del territorio: «Questa ricerca di conoscenza del vino attraverso i viaggi e i tour nelle aziende – continua Mazzoni – è un valore aggiunto, un ‘asset’ fondamentale per lo sviluppo a livello regionale». Un’attenta politica regionale e la collaborazione con l’assessore regionale all’Agricoltura Anna Casini ha portato a intercettare fondi europei: «Per il prossimo anno, grazie ai contributi messi a disposizione dalla comunità europea e dall’Ocm vini, investiremo complessivamente 4 milioni di euro. Serviranno per promuovere la nostra produzione sia in Europa che nei Paesi come Canada, Stati Uniti, Giappone, Cina e Sud Est Asiatico. Senza contare la nostra partecipazione alle manifestazioni e fiere più importanti a livello italiano ed estero». I numeri dell’istituto marchigiano di tutela dei vini si commentano da soli: 780 aziende associate per 16 denominazioni di origine, questo ente è un esempio di aggregazione unica in Italia nel suo genere, che oggi esprime l’82% dell’export delle Marche (dati Nomisma) e il 45% della superficie vitata regionale. Nato nel 1999 dalla volontà di 19 soci lungimiranti con 7 denominazioni tutelate, oggi il consorzio IMT rappresenta l’80% delle denominazioni marchigiane, contribuendo alla valorizzazione delle Marche del vino in Italia e all’estero. Grazie alle azioni realizzate dal 2009 ad oggi con il sostegno della Regione Marche, l’istituto ha contribuito a far conoscere e apprezzare i vini marchigiani in tutto il mondo: dal 2009 al 2014 sono oltre 10,2 i milioni di euro investiti mediante i fondi regionali delle Marche (Misura 1.3.3) e Ocm Vino Promozione, di cui 4,6 milioni dai produttori. Le campagne realizzate hanno permesso un balzo dell’export su numerosi mercati chiave: dal 2008 al 2013 i vini marchigiani – Verdicchio in testa – hanno segnato performance positive in Cina (+613%, contro il +393% della media nazionale), Russia (+224%, +79% il dato Italia), Usa (+162%, +35% Italia) e Giappone (+90% contro +50% Italia). «Prodotto trainante, ambasciatore d’eccellenza del territorio, è il Verdicchio – aggiunge Mazzoni - che fa da locomotiva alle altre denominazioni e che nel 2015 si conferma per il secondo anno consecutivo il bianco fermo più premiato dalle guide italiane». Un vino campione che cresce in qualità e in valore: negli ultimi 5 anni a fronte del successo sul mercato, il valore del Verdicchio è aumentato di circa il 175% a ettolitro (fonte Nomisma). «A suggellarne il successo, quest’anno, il sodalizio con la pluricampionessa di scherma e ambasciatrice del Verdicchio nel mondo, Elisa Di Francisca – conclude Mazzoni - protagonista della campagna 2015 ‘Verdicchio: talenti si nasce, campioni si diventa!’. Sodalizio che come detto continuerà anche nel prossimo anno».

di Matteo Radogna

 

Iscriviti alla newsletter imtdoc.it
Nome
Cognome
Email

Informativa ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del codice in materia di protezione dei dati personali adottato con d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196

In osservanza delle disposizioni in materia di tutela dei dati personali specificate nell' art. 13 del D.Lgs. 196/2003, si informa che i dati personali acquisiti in seguito alla registrazione sul sito www.imtdoc.it, saranno oggetto di trattamento da parte dell'Istituto Marchigiano di Tutela Vini (titolare dei dati).

Dati trattati.

Durante la registrazione saranno raccolti i dati al fine di stabilire una comunicazione periodica con l'interessato tramite l'invio di e-mail.

I dati raccolti saranno Nominativo o ragione Sociale ed indirizzo Email.

Finalità

La registrazione dei dati ha lo scopo di raccogliere indirizzi e-mail per inviare messaggi informativi periodici o comunicazioni riguardanti eventi direttamente collegati all'Istituto Marchigiano di Tutela Vini e alla sua attività

Modalità

I dati vengono raccolti tramite il sito web www.imtdoc.it (o www.imtdoc.com) tramite la compilazione di un apposito modulo e di una successiva conferma via email.

Obbligatorietà

Il mancato conferimento di dati per le finalità del punto 1, rende impossibile poter inviare comunicazioni all'interessato.

Diffusione

I dati non verranno in nessun caso trasferiti a terzi, se non secondo i casi permessi o imposti dalla legislazione vigente.

Diritti dell'interessato

Come specificato dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003, all'interessato sarà possibile:

-          verificare i propri dati;

-          avere informazioni sull'ubicazione dei dati, sui metodi di trattamento, sui titolari e responsabili del trattamento e su altri soggetti a cui potrebbero essere forniti i dati;

-          modificare e aggiornare i propri dati;

-          cancellare, bloccare o trasformare in forma anonima dei dati compatibilmente alle finalità;

-          ricevere attestazione delle operazioni di modifica o cancellazione.

Inoltre l'interessato può richiedere la sospensione od opporsi al trattamento dei dati.

Titolare

IMT Istituto Marchigiano di Tutela Vini

Viale dell'Industria, 5
60035 JESI (AN) - ITALY
Tel. +39 0731 214827 - Fax +39 0731 225727
e-mail: imtdoc@imtdoc.it

Presto il consenso